I risultati ottenuti al Syncrometro® mostrano che il Macracanthorhynchus è un parassita dell’AIDS che porta a logoramento ed emaciazione oltre che a perdita di funzione neurologica e infine alla morte. I prioni appaiono essere il patogeno compagno del Macracanthorhynchus. Il “Macra” usa l’oro, e così fanno anche i prioni. I prioni dovrebbero sempre essere presi sul serio perché fermano la funzione nervosa semplicemente bloccando i nervi . A quel punto per i nervi non passano più neurotrasmettitori. Ciò può portare alla demenza. I primi sintomi sono difficoltà a respirare e a deglutire.

Togliete l’oro con:

  • gocce per-togliere l’oro dai reni e dalla linfa
  • gocce per-togliere l’oro dall’ipotalamo
  • gocce per-togliere l’oro dal pancreas

Per trovare eventuali rimasugli d’oro, fatevi testare il fegato, la regione della gola, gli organi genitali o la zona del corpo con i problemi principali. La vera fonte d’oro sono di solito le otturazioni dentali e le gengive, i gioielli, il pane, il miele, il Teflon e i piatti di vetro, oltre che l’acqua disinfettata con candeggina chlorox.

Il fungo del marciume ad anello della patata [Clavibacter michiganensis] cresce tra i resti morti del parassita Macracanthorhynchus, ed entrambi richiedono l’oro. Il Macracanthorhynchus è sempre accompagnato da prioni che circondano il parassita. I prioni competono per mangiare l’oro del parassita e del suo fungo. Quando i parassiti sono uccisi, c’è un immediato grande aumento di prioni, al punto di causare sintomi. È imprudente uccidere questo parassita fino a che il vostro corpo non sia stato ripulito dell’oro.

Anzitutto togliete dai tessuti e organi tutto l’oro. La confusione mentale, la depressione, le vertigini, l’indecisione e l’apatia frequentemente accompagnano lo stadio terminale di qualsiasi malattia: sono dovute alla formazione di prioni. Per prima cosa eliminate l’oro dalla bocca. L’oro fornisce ai prioni il loro metallo essenziale. Toglierlo corregge i problemi di respirazione e deglutizione e più tardi il rischio di coma dovuto malattia . L’oro dovrebbe essere rimosso dai gioielli e dal cibo, oltre che dai tessuti gengivali.

La pepsina digerisce le cellule libere del nostro ipotalamo circolanti nel sangue e nella linfa. Se non abbiamo sufficiente pepsina per digerirle, i loro resti si convertono in prioni. I nostri GB (globuli bianchi) mangiano prontamente i prioni. Ma se i nostri GB non hanno abbastanza germanio, selenito e vitamina C, i prioni non vengono uccisi ma sfuggono [ai GB] ed entrano nel cervello e nei nervi. Segue una sensazione di testa vuota e disorientamento. Ciò contribuisce alla malattia da detossificazione. Potete ucciderli in poche ore con:

  • 1 cucchiaio da tè [5 ml] di semi di finocchio (macinati freschi); usate le capsule
  • 1 cucchiaio da tè di salvia organica (macinata fresca)
  • 3 cucchiai da tè colmi di corteccia di betulla (potente per uccidere i prioni, e potrebbe essere usata da sola – fatevi la tisana sobbollendola per 5 minuti).
  • 1 cucchiaio da tavola [15 ml] di dolcificante
  • 3 tazze [≈730ml] d’acqua

Aggiungete al tè di corteccia di betulla gli altri ingredienti. Lasciate raffreddare. Bevete da 1 [≈240ml] a 3 tazze al giorno [≈730ml] fino a che i sintomi si arrestano. La pepsina digerisce anche i prioni.

[Tratto dal libro: "The Cure and Prevention of all Cancers", copyright]

<?php echo JText::_( 'TPL_CLARK_DONATION' ); ?>

Donate

I nostri servizi sono svolti da volontari che offrono gratuitamente il loro tempo.
Sarebbe molto apprezzata una donazione minima di €3.00 o più per aiutarci a coprire le spese. Grazie!

TPL_CLARK_THUMB_UP