altLa cirrosi è la conseguenza della malattia cronica del fegato, in cui il tessuto epatico è progressivamente sostituito da fibrosi,  tessuto cicatriziale e noduli rigenerativi, con conseguente perdita della funzionalità epatica. La cirrosi è più comunemente causata da alcolismo, da epatite B e C, e dalla steatosi, o accumulo di grasso nel fegato, ma ha molte altre possibili cause. In alcuni casi è idiopatica, cioè di causa sconosciuta.

L’ascite (ritenzione di liquidi nella cavità addominale) è la più comune complicanza della cirrosi, ed è associata a una scarsa qualità di vita, a un aumento del rischio d’infezione, e a una infausta prognosi a lungo termine. Altre complicanze potenzialmente letali sono l’encefalopatia epatica (confusione e coma) e il sanguinamento da varici esofagee. La cirrosi è generalmente irreversibile, e il trattamento si concentra di solito sulla prevenzione della progressione e delle complicanze. Negli stadi avanzati della cirrosi, l'unica possibilità è un trapianto di fegato.

<?php echo JText::_( 'TPL_CLARK_DONATION' ); ?>

Donate

I nostri servizi sono svolti da volontari che offrono gratuitamente il loro tempo.
Sarebbe molto apprezzata una donazione minima di €3.00 o più per aiutarci a coprire le spese. Grazie!

TPL_CLARK_THUMB_UP