IN BREVE...

  • Rimuovere le tossine ambientali
  • Fare lo zapper
  • Risanamento dentale
  • Fare l'antiparassitario
  • Prendere gli integratori alimentari come ornitina, arginina, valeriana e scutellaria lateriflora

 

Problemi del sonno

Tutti gli animali dormono, ma alcuni dormono di giorno invece che di notte. Quando lo fanno gli uomini, magari a causa del tipo di lavoro svolto, non si sentono altrettanto bene. Gli uomini hanno bisogno di circa sette ore di sonno su ventiquattro. Quelli più giovani dormono di più; i neonati molto di più. Quando siamo privati del sonno, siamo di cattivo umore, pensiamo meno chiaramente e il giorno successivo abbiamo meno energia. A dispetto di numerose ricerche presso “i laboratori del sonno”, i problemi legati ad esso non sono chiari, fatta eccezione per l’apnea. La respirazione deve essere regolare. Quando si salta qualche respiro ci si trova in uno stato di apnea, una situazione particolarmente grave quando sono i bambini a soffrirne.

Apnea del sonno

Dato che la respirazione è regolata dai livelli di acido nel sangue e questo viene influenzato dalla qualità dell’aria, bisogna innanzitutto esaminare le tossine dell’aria. Il fumo delle sigarette è una tossina dell’aria. Il vanadio derivante da una perdita di gas è una tossina molto grave e può passare inosservato. Controllate da soli dato che le ditte del gas danno risposte sbagliata quattro volte su cinque. Chiedete ad una ditta edile di controllare le perdite di gas oppure chiedetelo al Ministero della Sanità. Il PVC dei tappeti nuovi potrebbe inquinare l’aria. L’arsenico derivante dia tappeti e dalle moquette trattati, dalle tende e dai mobili inquina anch’esso. L’amianto dei vestiti e degli asciugacapelli potrebbe essere la tossina responsabile. Magari anche la fibra di vetro, la formaldeide o il freon.

 Gli adulti che soffrono di apnea nel sonno presentano dei tessuti della gola gonfi: non necessariamente dolore. Questo rende il passaggio per l’aria più piccolo; lunghe ispirazioni d’aria cercano di supplire alla mancanza di ossigeno e all’accumulo di anidride carbonica.

 Il gonfiore della gola è una reazione allergica diffusa. La possibilità che la colpa sia dell’allergia deve essere considerata in secondo luogo rispetto alla condizione dell’aria. Le reazioni ai medicinali, anche per un bambino che viene allattato da madre che sta assumendo un medicinale, potrebbe essere la causa del problema. Un’altra causa suggerita potrebbe essere l’allergia agli agenti chimici contenuti nei cibi così come una semplice mancanza di vitamina C (che implica il consumo da parte delle muffe e dei medicinali di vitamina C nel processo di disintossicazione).
 
Una terza causa potrebbe essere la possibilità di infezione.Molti virus e batteri possono provocare il rigonfiamento della gola. Il rossore della gola è un segno fondamentale. Non fa necessariamente male.

Uccidete tutti gli invasori con uno zapper e cercate di capire le cause della bassa immunità della gola.Tenere del metallo costantemente in bocca, è una causa della bassa immunità della gola dato che questo poi scende attraverso di essa.

 Se russate, potete dedurre che la vostra gola è gonfia, anche se non soffrite di apnea nel sonno. Ricercate tutte le tre cause possibilità (tossine dell’aria, allergie, infezioni).
 Il sovrappeso e l’obesità sono stati enfatizzati come cause. Questo potrebbe essere vero in certi casi ma senz’altro non per i neonati.

Qualsiasi cosa facciate, non state senza far niente. Cercate di trovare la causa della respirazione irregolare.

Insonnia

Un altro disturbo del sonno è quello per il quale ci si sveglia di notte e non si riesce ad addormentarsi di nuovo per ore. Oppure il non essere in grado di prendere sonno.
 
 Io credo che questi problemi siano provocati da un alto livello di ammoniaca nel cervello. Questa credenza è basata su due osservazioni. L’ornitina, che serve a ridurre l’ammoniaca, induce un sonno meraviglioso nelle persone che non riescono a dormire. Inoltre è stato osservato che dopo aver ucciso i parassiti che producono ammoniaca, il sonno migliora. Noi produciamo l’urea, che viene secreta dai reni insieme all’acqua e poi viene detta urina. Quando siamo infetti dai parassiti, il nostro metabolismo è carico di ammoniaca, che viene prodotta dai parassiti. Dobbiamo trasformarla in urea nel fegato e nei reni cosicché possiamo secernerla per loro. Ma questo no può essere fatto nel cervello! Il cervello manca di un enzima essenziale, l’ornitina carbamiltransferasi. Esso non dovrebbe essere attaccato dai parassiti o essere infettato perciò non ha alcuna difesa. La maggior parte dei nostri parassiti vengono dagli animali con cui stiamo. Noi non siamo stati creati per vivere con i cavalli, le mucche, le pecore, le scimmie, i porcellini d’India, i gatti, i cani e i polli né per venire a contatto con dozzine di animali allo zoo. Lo facciamo a nostro rischio.
 
E’ noto che l’ammoniaca è un agente molte irritante per il cervello. Infatti, una persona può essere risvegliata dallo svenimento facendole annusare l’ammoniaca, “facendole annusare i sali”. L’arginina, un altro aminoacido, reagisce anch’esso con l’ammoniaca, ma non fa addormentare. Perciò l’insonnia non può essere dovuta semplicemente all’incapacità di ridurre i livelli di ammoniaca. L’arginina provoca alti livelli di vigilanza, e perciò deve essere usata di mattina all’occorrenza. L’ornitina, presa prima di addormentarsi, può impiegare mezz’ora per compiere la magia. Sono entrambe perfettamente sicure, dato che sono naturali per il nostro corpo e fanno parte del cibo.

 Iniziate a prendere due capsule di ornitina (ognuna delle quali di 500 mg) la prima sera. La seconda sera prendetene quattro. Poi sei la notte successiva e scegliete la dose che preferite. A volte ci vogliono cinque giorni per riuscire a fare tutto quello di cui c’è bisogno per il cervello e per potersi addormentare. Nel frattempo, naturalmente, pianificate di uccidere i parassiti e di liberarvi dall’insonnia nel modo più efficace.
 
 Un altro aiuto per dormire sono le erbe. Un paio di erbe, la valeriana e la scutellaria sono note per questa azione. I meccanismi non sono chiari e questo rende l’azione poco uniforme. Alcune persone dormono bene usandole, altre no. Provatele per scoprire se vanno bene per voi. Siamo tutti così diversi nei dettagli del nostro metabolismo, che rispondiamo diversamente alle erbe. Ma è una benedizione che il meccanismo non sia chiaro. Le erbe, una tradizione che precede la civilizzazione, devono essere sempre aldilà del possibile intervento da parte delle agenzie governative.
 
Il triptopano, un altro aminoacido, è due volte più potente dell’ornitina, ma è stato ritirato dal mercato qualche anno fa. Alcune persone che lo assumevano tutti i giorni si sono ammalate gravemente ed alcune sono addirittura morte. Dato che il triptopano era stato usato negli anni precedenti, senza notarne la tossicità, si doveva sospettare che qualcosa di strano fosse avvenuto. I miei test indicavano un inquinamento estremo delle capsule di triptopano. Contenevano difenile policlorurato, mercurio, rutenio, stronzio, praseodimio, alluminio e benzalconio. Possono solo speculare sul fatto che una vasca usata per mescolare i componenti si sia rotta spandendo il suo contenuto prezioso sul pavimento ma che il contenuto sia stato utilizzato ugualmente. Oppure che la vasca non sia stata pulita dopo l’uso precedente. Le persone malate per colpa del triptopano sviluppavano un mero estremamente alto di acidofili nel sangue – che è anche un indice dell’infestazione da parassiti. L’infestazione da parassiti, che provocava l’insonnia in  partenza! Queste vittime sfortunate vedevano la causa o il risultato nell’uso del triptopano? Questo tragico evento avrebbe dovuto portare alla scoperta del forte inquinamento, una rivelazione del processo di produzione industriale e una salvaguardia contro un0’eventuale ripetizione futura dello stesso episodio. Ma no è stato così (perlomeno non pubblicamente).
 
I processi di produzione degli altri stati non sono sotto l’osservazione o la giurisdizione degli Stati Uniti, anche se alcuni prodotti importati devono passare certi test. Non ci sono salvaguardie rispetto alla ripetizione dell’esperienza del triptopano. Questo rende necessario richiedere dei medicinali e degli integratori sani. Non è la lista degli ingrediente che ci dà le informazioni necessarie. Sono le analisi, dopo l’imbottigliamento, che ci possono dare la salvaguardia necessaria. La presenza di contaminazione da sporcizia e da tossine non può essere evitata completamente ma il consumatore può fare una scelta informata se sa che c’è una certa cosa dentro la medicina. La rivelazione naturalmente è il veleno dell’attività produttiva. In passato la rivelazione dei tassi di interesse è stata il veleno dell’attività collegata al prestito di denaro. Tali questioni così importanti no possono essere lasciate all’autoregolazione. I consumatori devono semplicemente chiedere di sapere quello che stanno usando.
 
(tratto dal libro: “La Cura di tutte le Malattia; Copyright; Macro Edizioni; p. 230)

<?php echo JText::_( 'TPL_CLARK_DONATION' ); ?>

Donate

I nostri servizi sono svolti da volontari che offrono gratuitamente il loro tempo.
Sarebbe molto apprezzata una donazione minima di €3.00 o più per aiutarci a coprire le spese. Grazie!

TPL_CLARK_THUMB_UP