IN BREVE...

  • Rimuovere i metalli e la radioattività dai denti
  • Fare risciaqui
  • Prendere le gocce omeografiche per togliere i metalli pesanti dai reni e dalla linfa
  • Prendere le gocce omeografiche per togliere i metalli pesanti dal fegato
  • Prendere le gocce omeografiche per togliere i metalli pesanti dal sangue
  • Prendere le gocce omeografiche per togliere il mercurio dal sangue
  • Vedere gli integratori elencati sotto
     

L’epatite C si guarisce facilmente rimuovendo il metallo e la radioattività dai denti. Facendo questo, togliete al fegato il peso di doverli detossificare. Così il fegato comincia a guarire immediatamente (questione di giorni). Se la bilirubina totale sta già anche di pochissimo superando il limite massimo dell’intervallo normale, dovreste scattare subito in azione: c’è un fungo che sta cercando di crescere nel fegato, e sta producendo aflatossina. Ciò avvelena la capacità del fegato di disintossicare la vostra emoglobina ai fini dell’escrezione. Nello stesso tempo, il mercurio proveniente dai vostri denti sta avvelenando l’enzima che dovrebbe aiutare a tenere bassa la vostra bilirubina, cioè la vostra bilirubina ossidasi. Voi potreste già aver sostituito l’amalgama con il composito di plastica, ma una grossa parte di amalgama è ancora presente nelle gengive e nel solco tra i denti e le gengive, dove tutti i minuscoli frammenti di metallo si sono raccolti durante l’operazione di rimozione. Cominciate a fare di routine sciacqui della bocca e della gola (vedere a pagina 420) per sloggiare i frammenti liberi di amalgama. Fatelo diventare un’abitudine quotidiana, come quella di spazzolarvi i denti. Nel giro di qualche mese, potreste stare molto meglio. La pulizia delle gengive, invece, dev’essere fatta da un dentista.

In tutte le epatiti C, come anche nei casi di itterizia, la chiave e la cura sono eliminare dalla bocca più completamente il metallo, e specificamente il rame, il cobalto, il cromo, il nichel e il mercurio. Si riesce a fare questo in 2 giorni. Non sostituite il metallo dentale con niente fino a che la bilirubina non sarà scesa, altrimenti potreste coprire un minuscolo frammento rimasto da qualche parte, che più tardi non sarebbe più ritrovato. Se ne togliete “la maggior parte”, non riuscirete nell’intento! Dev’essere eliminato tutto. Se è in gioco la sopravvivenza, dovreste estrarre i denti che hanno amalgama, non sostituire le otturazioni con altro materiale. Dopo di che, pulite le gengive mentre fate gli sciacqui chelanti descritti a pagina 419.

  • Non appena il metallo è stato tolto dalla bocca, assumete la serie di gocce chiamata “metalli pesanti-fuori-dai-reni e dalla-linfa”.
  • Dopo di che assumete “metalli pesanti fuori-dal-fegato”, che significa fuori da “ciascuna parte del fegato”, come illustrato nel disegno a pagina 462.
  • Le gocce successive saranno “metalli pesanti fuori-dal-sangue” e poi “mercurio-fuori-dal-sangue”.

La rimozione dei metalli salva sempre un paziente con l’ittero, dato che questo programma è efficace nel giro di 2 giorni. Tenete d’occhio il livello di bilirubina totale nelle vostre analisi del sangue: prima che possiate rilassarvi dovrebbe scendere a 1.0.

I funghi Penicillium e Aspergillus dipendono dagli specifici metalli succitati; quando questi metalli sono spariti, i funghi smettono di fabbricare aflatossina. Il mercurio, che non c’è più, non inibisce più l’enzima bilirubina ossidasi.

L’epatite C scompare nel giro di pochi giorni, quasi troppo in fretta perché si riesca a studiarla.

  • Prendete capsule di semi di cardo mariano per aiutare il fegato
    (1 capsula per 3 volte al giorno). Disinfettatele mediante surgelazione, dopo averle testate per assicurarvi che non contengano chlorox e contaminanti.
  • Prendete capsule di acido tioctico, 1 capsula 5 volte al giorno, per realizzare quelle detossificazioni esotiche di cui il fegato è normalmente capace. Anche in questo caso, testate per escludere la presenza di contaminanti, e surgelate.
  • Assumete erbe per uccidere Salmonella ed Escherichia coli nel fegato. Queste ultime, le prendete dai vostri cibi quotidiani, dai vostri prodotti e dagli integratori, e sono anche effetti di malattia da detossificazione. Prendete 6 gocce di iodio Lugol 4 volte al dì (10 gocce se avete iodio diluito al 2%) e prendete la bardana per la Salmonella. Le erbe per uccidere l’Escherichia coli sono la curcuma e il finocchio, 6 capsule di ciascuno, 4 volte al giorno per 2 giorni. Se non ottenete i buoni risultati attesi, vuol dire che state ancora mangiando questi batteri: cercatene la fonte.
  • Sterilizzate tutti i vostri alimenti, prodotti e integratori.

 

(Estratto dal libro "The Cure and Prevention of all Cancers", pages 461-463. Copyright)

<?php echo JText::_( 'TPL_CLARK_DONATION' ); ?>

Donate

I nostri servizi sono svolti da volontari che offrono gratuitamente il loro tempo.
Sarebbe molto apprezzata una donazione minima di €3.00 o più per aiutarci a coprire le spese. Grazie!

TPL_CLARK_THUMB_UP