Perché i bambini piccoli mangiano caramelle colorate, bibite colorate, torte colorate e pezzi colorati di zucchero ornamentale sul loro cibo? Perché siamo così supponenti e incauti da permettere questo?

Anche il cuoco più primitivo sa e ha sempre saputo che non si deve pasticciare il cibo. Il cibo non è una parte frivola della vita. E il colorante può essere accettabile sul corpo, temporaneamente, per danze e festicciole, ma non nel corpo. Tale istintiva distinzione è particolarmente applicata ai bambini. Per secoli i genitori hanno fatto in modo che soprattutto i bambini piccoli ricevessero cibo non manomesso.

Perché i nostri istinti sono andati fuori strada? Ci sentivamo tutti sicuri e protetti dalle nostre Agenzie governative [= Ministeri governativi, n.d.t.], nello stesso modo in cui, mentre corrono dei rischi, i bambini si sentono al sicuro con i loro genitori? Credevamo che prima del loro uso fosse stato fatto un numero sufficiente di esperimenti scientifici, che [dalle Autorità] fossero stati richiesti test a lungo termine per assicurarsi che mai potesse accadere una catastrofe? Negli anni Sessanta, mentre, dopo un notevole aumento dei tassi di cancro, i coloranti per alimenti venivano uno dopo l’altro ritirati dal mercato, avremmo dovuto insospettirci di altri coloranti che ne prendevano il posto, e delle Agenzie in generale. Ma, da nazione di entusiasti consumatori quali siamo, non l'abbiamo fatto.

Le Agenzie non sono tutte uguali. A funzionari statali prudenti che mettono la salute delle persone prima di tutto, possono seguire agenti a cui interessano anzitutto altri motivi. Ci vogliono gruppi di persone, fatti di genitori veri, non Enti governativi, per riprenderci il controllo della sicurezza degli alimenti e dell’acqua. Le Agenzie governative hanno troppi interessi contrastanti. Quando un qualsiasi pezzo di carne, pollo o pesce, ha azocoloranti, e perfino i vegetali colorati vengono tinti, la sofisticazione del cibo è a un punto estremo. Non c'è da meravigliarsi che ogni tumore testato abbia mostrato la presenza di una moltitudine di coloranti. Quando l’esame del sangue di un malato di cancro mostra un livello troppo elevato di LDH o di fosfatasi alcalina, questi valori sono il risultato di coloranti presenti nella candeggina da bucato [usata per disinfettare l’acqua potabile, al posto del gas cloro per uso alimentare, n.d.t.], anche se sono presenti a un livello invisibile. L'implicazione è atroce... è che tutti abbiamo centinaia e più di coloranti accumulati nel corpo. C’è un colorante sempre presente nei malati di cancro — il verde Fast Green # 3 (chiamato anche Verde alimentare)*. Il Syncrometro® rileva che esso allunga la vita delle cellule che lo assorbono, anche se queste diventano non-funzionali. La loro vita è prolungata fino a 15 volte! Questo colorante agisce proprio come la gang degli oncovirus! Le cellule tumorali che perlomeno al loro momento giusto sarebbero morte, ora non sono più capaci di attivare la propria apoptosi. Abbiamo già visto gli oncovirus fare esattamente questo. Il gene della longevità, il bcl-2, è esageratamente attivo. Questo gene è un controllore principale dell’apoptosi, ed è una delle mutazioni prodotte dal complesso-cancro.

La normale longevità

Due geni, il bcl-2 e il bax, hanno un ruolo importante nel decidere per quanto tempo ciascuna delle nostre cellule può vivere. Mantengono un equilibrio tra il vivere troppo a lungo, o non abbastanza a lungo. Il gene della longevità è il bcl-2, mentre il bax accorcia la vita innescando l'apoptosi. Avremmo potuto sospettare che i coloranti sbilancino questi due geni, poiché già in passato si era trovato che essi imitano le mutazioni. Perché mutazioni causate dai coloranti non sono state trovate nella ricerca regolare? Le scelte sulle ricerche da intraprendere sono fatte in parte economicamente e in parte politicamente. I genitori farebbero scelte diverse. Il Sincrometro® vede il verde Fast Green concentrato nelle nostre cellule assassine naturali (natural killer) CD8. Dopo di ciò, le cellule rimangono ben vive e in numero aumentato, ma non sono più in grado di uccidere niente. In ogni malato di cancro statunitense che ho testato si era accumulato del Verde alimentare. Nel Programma-in-2-settimane faremo sloggiare dal corpo questo colorante con l'omeografia, ma dopo che saranno state eliminate le fonti di coloranti, e principalmente la candeggina Chlorox negli alimenti e nell'acqua.

L’acqua disinfettata al Chlorox contiene molti coloranti, anche se non si vedono. Centinaia di coloranti sono contenuti negli spray, e sostanzialmente tutti gli alimenti vengono spruzzati con questi spray. I coloranti sono perfino sul cibo non tinto, perché per lavarlo viene usato un disinfettante alla candeggina da bucato. Se coltelli e taglieri vengono disinfettati con candeggina da bucato, si trovano anche sul pesce appena pescato. Recentemente ho visitato il chiosco di un pescatore vicino a una spiaggia in Messico. I pesci appena pescati erano interi e disposti sul ghiaccio. Abbiamo visto il pescatore togliere il coltello da un secchio d’"acqua" e gettare sul banco una brocca d’"acqua". In un angolo, sul pavimento, c’era un gallone di candeggina Chlorox. Ho comprato un pesce tagliato in filetti e un pesce intero, non risciacquato, preso dal letto di ghiaccio. Li ho testati tutti e due. I filetti erano pieni di coloranti e di ipoclorito (spia della clorazione). Anche un pezzo di pesce lavato, non sfilettato, era pieno di coloranti. Solo il pesce intero, non lavato, era sicuro, mangiabile. Evidentemente non c'è nessun pesce sicuro sul mercato. Il Syncrometro® ha dimostrato che il pesce in scatola, il pesce surgelato e il pesce fresco sono tutti trattati con candeggina Chlorox. Questo cibo non può più essere ripulito. Dobbiamo cercare pesci non candeggiati.
Ovunque vi sia materia organica, lì i coloranti vengono assorbiti in profondità, proprio come nelle cellule tumorali. Sono stati inventati per fare esattamente questo —attaccarsi in profondità (e non scaricarsi).

I coloranti fanno molti danni. Il DAB è il 4-Dimetilaminoazobenzene. Questo colorante alza il livello della fosfatasi alcalina. Controllate il vostro livello nel referto dell’esame del sangue. Quando è troppo alto, il DAB ha riempito i globuli bianchi. Quando è troppo basso (creando il rischio dell’insufficienza d'organo), ciò è dovuto al cobalto. Quando i coloranti sono nei vostri linfociti B, il livello di globulina è perturbato. Il nero Sudan Black B e il verde Fast green possono alzare la LDH. Controllate la vostra. Sono probabilmente nei globuli rossi, incastrati lì dentro, a volte insieme con il vanadio. Livelli elevati di LDH e di fosfatasi alcalina sono eventi drastici nei malati terminali di cancro. Quando i livelli di LDH e di fosfatasi alcalina hanno superato il valore di 500 o addirittura di 1000, qualcuno ha ipotizzato qualche spiegazione nella scienza clinica, ma una vera causa non è stata trovata né indagata. Il rosso Fast Red e il viola Fast Red Violet causano la formazione di edemi e versamenti nei polmoni o nel cervello o nell'addome. Questa è una comune causa di morte in questi tipi di cancro! Il viola Fast Red Violet blocca la capacità dell'organismo di disintossicare l’anidride maleica. Si sa da decenni che questa sostanza causa “perdite di liquido e versamenti” (vedi The Merck Index, 10a edizione). L'anidride maleica proviene dall’acido malonico presente negli spray per alimenti, negli oli per cucinare, nelle otturazioni dentali, e dalla plastica dei vostri piatti, ma prevalentemente dal Chlorox immesso nella vostra acqua. Il corpo ha un percorso per detossificarla, ma non se un colorante lo blocca ,

Ho studiato solo sette dei molti coloranti presenti nei nostri alimenti. Bisogna studiarli in tutte le nostre malattie.

Un altro colorante sospettato di causare malattie è il comune blu di metilene. È considerato così innocuo, che viene usato per timbrare la carne e la frutta e per aggiungerlo al bucato. Il Syncrometro® lo vede andare nel DNA, come qualsiasi altro alchilante, così trasportando parassiti, batteri e virus dentro i nostri cromosomi. Tutto ciò che vive, inclusi i microrganismi, ne viene colorato, ciò che forma una stretta connessione tra il DNA del parassita e il nostro DNA. Probabilmente tra i due avviene il trasferimento di elettroni, che è la forza trainante della vita, e così i nostri geni potrebbero venir attivati dai geni del parassita.

Il grado d’inquinamento da coloranti è quasi inimmaginabile. Ecco un esempio reale. Recentemente in California stavano preparando un chilometro e mezzo di costa d’oceano per una festa in spiaggia. Furono presi normali campioni d’acqua d'oceano e si trovò che contenevano un po’ di batteri Escherichia coli, cosa non rara in queste acque. Fu chiamata la Marina per sanificare la spiaggia. Ben presto l'oceano diventò rosa! Il Syncrometro® vi rilevò la presenza di candeggina da bucato Chlorox e di molti coloranti. A quanto pare la Marina ci aveva versato candeggina, ma aveva aggiunto anche un colorante rosso per contrassegnare l'area trattata — noi testammo l'acqua rosa. L’acqua aveva un aspetto intensamente rosa fino a circa mezzo miglio dalla costa, che durò per circa una settimana. Al pubblico fu detto che ciò era dovuto alla "marea rossa", a certe alghe! Tutti gli azocoloranti del mio kit di 18 esemplari erano presenti nell’acqua, tra cui verde Fast Green, senza dubbio un inquinante del colorante rosso e presente nella candeggina da bucato. Il colorante non se ne andò: scese al fondo dell’oceano, e per altri 2 anni si vedeva ancora nelle zone poco profonde. Porterà immunodepressione e la crescita di tumori ai pesci, ai mammiferi marini e agli uccelli delle rive.
Il moderno smalto per pentole rilascia enormi quantità di coloranti. Il vostro spazzolino da denti rilascia copiose quantità di coloranti. Li rilasciano anche i vostri occhiali e il vostro orologio da polso in plastica. I vostri denti di plastica rilasciano coloranti, perfino quando sono bianchi!
Dopo che avrete smesso di berli insieme con l’acqua disinfettata al Chlorox, possiamo cominciare a tirar fuori i coloranti dai vostri tumori. Useremo 2 integratori (la vitamina B2 e il coenzima Q10), ripetuti e ripetuti e ripetuti trattamenti di zapping, e infine l'omeografia. Useremo gocce di carbonato di propilene per tirar fuori il blu di metilene dal vostro DNA. Ma c’è il timore che i coloranti si attacchino di nuovo ai vostri reni o al fegato mentre stanno percorrendo la via d’uscita. Assicuratevi di mantenere in movimento l’intestino e ben attiva la vescica.


Da "The Cure and Prevention of all Cancers", pagine312-316; Copyright)
Traduzione di Franca Losi

<?php echo JText::_( 'TPL_CLARK_DONATION' ); ?>

Donate

I nostri servizi sono svolti da volontari che offrono gratuitamente il loro tempo.
Sarebbe molto apprezzata una donazione minima di €3.00 o più per aiutarci a coprire le spese. Grazie!

TPL_CLARK_THUMB_UP