Ricette contro i Batteri e i Virus

Questo titolo significa che potete guarire da questi batteri associati al cancro in un solo giorno.

L'ostacolo è il fatto se li mangiate di nuovo. Imparate a evitarli disinfettando tutto, tranne le gocce omeografiche.

Per tutte queste ricette la dose è data dal primo numero. Quante volte al giorno, è dato dal secondo numero. Il numero di milligrammi non è tanto importante quanto lo è distribuire il prodotto nella giornata.

Non aspettate di esservi procurati tutti i prodotti della ricetta. Intanto usate quello che avete.

Oppure potete acquistare la copia omeografica di ogni ricetta al www.drclark.it . Nelle gocce omeografiche, la forza dovrebbe essere di circa ¼ dell'originale.

PER UCCIDERE MOLTI TIPI DI SALMONELLA

  • Iodio Lugol, 6 gocce X 4volte in circa 1/2 tazza [= 120 ml, n.d.T.] d’acqua (non se siete allergici allo iodio), cioè 4 volte al dì. Non occorre aspettare a un’ora particolare. Ma urge non mangiare di nuovo il cibo con Salmonella. Buttate via tutto il cibo che avevate mangiato in precedenza quel giorno, o rimettetelo nel congelatore per la sterilizzazione. Ricongelate gli integratori e prodotti, come ad esempio lo spazzolino da denti, il filo interdentale, il sale, la farina.
  • se avete una soluzione allo iodio diluita (Veggie Wash) usate 10 gocce invece di 6
  • acido acetico (aceto), 1-2 cucchiai da tè [= 15 ml, n.d.T.] prima di qualsiasi cibo (non nel cancro del colon o della prostata).
  • acido cloridrico, 5%, 10 gocce in un bicchiere d’acqua prima del pasto. Inoltre vi occorrono ancora le altre 5 gocce con il pasto, mescolate dentro il cibo.
  • enzimi digestivi, 2 prima di qualsiasi cibo – l’esatta composizione dell’enzima non è così importante. Usare una sola capsula con diversi tipi è più utile che un solo tipo.
  • foglie di ginkgo, 1 X 6
  • acido pantotenico, 2 X 4
  • bromelaina, 2 X 4
  • bardana, 1 X 6
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), 1 X 6
  • crisantemo (chrysanthemum n.d.T.), 1 X 6
  • elecampane (Inula helenium, n.d.T.), 1 X 6
  • cleavers (Galium aparine, n.d.T.), 1 X 6
  • tè di corteccia di betulla, 1/4 di tazza [= 60 ml, n.d.T.] X 4
  • olio d’anice, 6 gocce X 1 (solo per 3 giorni)
  • olio di cardamomo, 6 gocce X 1 (solo per 3 giorni)
  • olio di basilico, 6 gocce X 1 (solo per 3 giorni)
  • fungo Reishi (Ganoderma lucidum n.d.T.) , 1 X 4
  • bacche di rosa canina, 1 X 6
  • radice di hydrangea, 1 X 6
  • eucalyptus, 1 X 6
  • acido citrico, 1 X 6

Prendete gli oli solo per 3 giorni. Non aumentate la dose.

Gli oli sono molto più potenti delle parti di piante essiccate. Versate i vostri oli in una bottiglietta a contagocce in HDPE da ½ oz [= 15 ml, n.d.T.] e contate accuratamente le gocce. Mettete le gocce in una capsula vuota, combinando circa 4 varietà. Ingerite rapidamente. Per migliori risultati non assumetele con il cibo. Congelatele o sonicatele.

I malati di cancro possono dare per scontato di avere un’invasione di Salmonelle anche in assenza di sintomi. I batteri nel vostro corpo acquisiscono la stessa radioattività e invasione di lantanidi che le cellule del vostro corpo hanno subìto. Questo fatto cambia anche la loro natura, e li nasconde al vostro sistema immunitario. Il posto dove preferiscono radunarsi è il pancreas, e allora il pancreas non può più produrre tutti i suoi succhi digestivi come dovrebbe. Esso può ancora fabbricare tripsina e lipasi, ma non la cellulasi per digerire le pareti dei lieviti, né l’arginasi né la chitinasi. Tutti i malati di cancro hanno un pancreas che digerisce a malapena la metà del loro cibo. Il resto rimane ad alimentare batteri e parassiti.

La Salmonella è un batterio detossificante, quindi vi salta addosso dal di dentro, così come arriva anche dal vostro cibo e dalle mani. E continuerà a farlo fino a che riuscirete a uccidere un parassita F. buski. Ci sono 3 comuni varietà di Salmonella; il Syncrometro® le può rilevare insieme. Quali sintomi avete dipende da quale varietà avete nel corpo, e dove la Salmonella vi sta attaccando.

Il mondo è pieno di Salmonelle. Tutti le mangiamo e beviamo con ogni boccone, anche se pensiamo che il nostro cibo sia essenzialmente sterile e pulito.

La Salmonella è presente nella maggior parte degli alimenti in scatola e nei cibi cotti. È negli integratori, nei farmaci, perfino nelle capsule vuote di gelatina. Altre persone non sembrano ammalarsi: semplicemente sfidano il proprio sistema immunitario. Ma il vostro sistema immunitario non funziona; siete stati fatti ammalare, anche se non lo sentite. Vi riprenderete molto più in fretta se fermate le costanti invasioni di Salmonella. Semplicemente sterilizzare ogni cibo e bevanda, tutto quello che vi entra in bocca, anche se non è cibo. Sarà abbastanza facile se acquistate un nuovo congelatore con una temperatura di almeno -20ºF [= -29°C, n.d.T.] . Congelate i vostri piatti, il sale, la farina, i fagioli, le lenti a contatto, i condimenti, le spezie, gli integratori dietetici, gli integratori in forma liquida, le capsule vuote di gelatina... tutto. È da fare solo una volta. I batteri morti non risuscitano.

Le Salmonelle non tollerano l'acido, né lo iodio, ma usare solo questi non basta per eliminarle.

Perché la Salmonella è diventata una piaga così diffusa? Non c'è una risposta scientifica, ma siamo costretti a ipotizzare alcune possibili risposte e a formulare congetture sui meccanismi. Senza una qualche supposizione creativa e se non impariamo a ridurle, altri batteri seguiranno la stessa strada. Le mie ipotesi sono:

  1. L'oro ha iniziato a sostituire altri metalli nei fabbisogni enzimatici della Salmonella. Togliere l’oro riduce i batteri.
  2. La diffusione della radioattività tramite la disinfezione con candeggina e tramite i restauri e protesi dentali dà loro protezione.
  3. L'igiene umana è decaduta.
  4. Mangiamo con le dita nei ristoranti senza poterci prima lavare le mani. Troppo, troppo spesso mangiamo piatti cucinati da altri.
  5. Per lavarci le mani, andiamo nella stanza più sudicia di casa, il bagno. Mentre ne usciamo raccattiamo più salmonelle di quante ne avevamo prima. Il lavaggio delle mani prima di mangiare dovrebbe essere previsto nella progettazione delle case e dovrebbe avvenire in ambiente diverso dalla toilette, ad esempio in cucina, dove i genitori possono guardare i bambini e anche sorvegliarsi tra loro.
  6. L’uccisione di certi parassiti, ad esempio il F. buski, la Fasciola, l’E. recurvatum, sfocia nella liberazione delle Salmonelle.
  7. Gli sciacquoni dei nostri water spruzzano acqua sporca sulle natiche e sugli orifizi del corpo.
  8. I water dovrebbero aprirsi e chiudersi e lavarsi automaticamente per evitare di toccare nulla.

Il Syncrometro® trova oro in tutto il pane che ho testato negli Stati Uniti. Mangiare oro quotidianamente dà una presenza costante, al nostro interno, dell’ambiente in cui prospera la Salmonella. La quantità viene poi ulteriormente e notevolmente incrementata dall’oro dei gioielli indossati e dai restauri dentali. La Salmonella deve adattarsi alla competizione dell’oro con i propri altri minerali nutrizionali fondamentali: l’oro li soppianta. Questa concorrenza da parte dell’oro è notevolmente favorita quando un elemento radioattivo, come il polonio o l’uranio, si attacca ai batteri di Salmonella mentre questi scorrazzano per la nostra linfa e il nostro intestino. Con il concorrente oro proprio lì, pronto a offrire al patogeno la scelta di usarlo per i propri enzimi, aumenta di molto anche l'opportunità di qualche mutazione per le nostre cellule. Anche altri agenti patogeni hanno acquisito l'oro in sostituzione dei propri minerali fondamentali. Tra questi, il virus SV40, l'HIV, l'enzima trascrittasi inversa, i prioni, e la nuova influenza aviaria: sono tutti moderni agenti patogeni. Per evitare un’ulteriore evoluzione dei nostri più comuni batteri, abbiamo bisogno di studiarli (come gli scienziati stanno già facendo), ma di applicare molta più creatività immaginativa rispetto a prima. Le idee dei non addetti ai lavori sembrano particolarmente promettenti.

L’oro, sotto forma di gioielli e di restauri dentali, viene indurito con il nichel, perché da solo è troppo molle per resistere all'usura. Questo crea un altro problema, il nichel.

Il Syncrometro® ha trovato che i denominatori comuni di tutte le allergie che inducono la produzione di PGE2 sono solo 2: il nichel e la radioattività. Mangiare il cibo allergenico prolunga l'effetto delle PGE2, sicché l'organo allergico non riesce mai a guarire, e tecnicamente diventa una terza causa di allergie, ma è, naturalmente, sotto il vostro controllo. Potreste sbarazzarvi delle allergie con questo approccio semplificato!

Non appena state un giorno intero senza accidentalmente mangiare più Salmonelle, la vostra sensazione di malattia migliora. Siate pazienti con i vostri errori. Cercate di sterilizzare ogni oggetto o elemento che toccate o che entra in voi. Avrete diverse scelte di tecniche di sterilizzazione; procuratevene diverse.

PER UCCIDERE L'ESCHERICHIA COLI

Il secondo più comune batterio che vi fa star male è l’Escherichia coli. Vi dà gas, gonfiore addominale, mal di testa, insonnia, perdita di appetito, cattivo umore, stipsi, diarrea.

Sono sintomi molto simili a quelli della Salmonella. I malati di cancro hanno sempre sia la Salmonella che l’E. coli diffuse in tutto il corpo. Ecco perché si sentono così male. L’E. coli si trova dove mani dell'uomo hanno toccato il cibo, o nelle pastiglie, o negli integratori alimentari, come per la Salmonella. Si trova sulle vostre mani dopo che siete stati in bagno. Fatevi un detergente ad alcol e spruzzatevelo sulle mani ogni volta che avete toccato la maniglia della porta, la manopola del rubinetto o la leva dello sciacquone. Ci sono varie ricette di detergenti per le mani nei [miei] vecchi libri. Non mettere le dita sporche di E. coli alle labbra per girare le pagine! Prima spruzzatele di alcol! Non mangiate nulla con le mani fino a quando non sono state pulite con l’alcol o lo iodio Lugol.

  • curcuma, 6 X 3
  • finocchio, 6 X 3
  • artemisia assenzio, 1 X 6
  • bardana, 1 X 6
  • noce moscata, 1 X 3
  • chiodi di garofano, 1 X 6
  • foglia d’olivo in polvere, 1 X 6
  • coriandolo, 1 X 6
  • eucalyptus, 1 X 6
  • foglie di menta piperita, 1 X 6
  • olmo (Ulmus Rubra n.d.T.),), 1 X 6
  • foglie di timo, 1 X 6
  • semi di cardo mariano, 1 X 3
  • eupatorium, 1 X 6
  • cleavers (Galium Aparine n.d.T.),), 1 X 6

Il detergente al Lugol si fa in pochi secondi con:

  • da 2 a 5 gocce di Lugol
  • 1 tazza [= 240 ml, n.d.T.] d’acqua in una brocca infrangibile.

Tuffateci una mano dopo l’altra e lavatele vigorosamente.

Com’è possibile che solo 2 batteri, la Salmonella e l’E.coli, vi facciano stare così male da non aver neanche più la voglia di restare vivi? Per un successo totale, combinate le due ricette. Vi può tornare la gioia di vivere immantinente. Assicuratevi che ogni articolo sia prima stato anch’esso sterilizzato, o ve le ridareste dritte filate.

Un buon modo per uccidere Salmonella e batteri E. coli insieme è quello di allineare tutte le erbe lungo il bordo del tavolo. Scegliete le ore pari o quelle dispari per darvene una di ciascuna, e mettete il timer da cucina. Alla scadenza dell’ora prendetene una della lista X6. Poi una della lista X 4. Poi quelle che si prendono X 3volte. In che ora del giorno non importa.

Ricordate che tutte le piante (e gli animali) hanno la Salmonella e l’Escherichia coli. Potreste star uccidendo una "bestiolina" con la ricetta, mentre ve ne state dando un’altra con le pillole che avete appena preso. Un congelamento molto accurato sembra il modo più facile per disinfettare molte cose con un metodo infallibile. I modi elettronici discussi nei [miei] precedenti libri non sono ancora di tipo quantitativo, così non possiamo fare affidamento su di essi per avere una protezione assoluta.

Potete svuotare una di ciascun tipo di capsule e combinarle in un tè bollente, ma in questo caso aspettatevi di perdere un po’ di potenza.

Potete vedere che [nella lista] ci sono molte erbe buone per entrambe le malattie. Anzi, fanno bene per molte malattie. Il modo in cui funzionano dovrebbe portare a nuovi, interessanti concetti.

Se siete costretti a risparmiare, scegliere i denominatori comuni per entrambe le ricette. Avrete ancora una buona ricetta, ma dovrete prenderla più a lungo.

Non fidatevi di nessuna assicurazione che “ultra-pastorizzato”, essiccato, con sale aggiunto, o proveniente "direttamente dal produttore", o certificato GMP, o " mai stato aperto", significhi privo di tutti i batteri. Il test ufficiale può essere Negativo, ma vi sono rimasti ancora tanti batteri che voi, e non altri, vi ammalerete di questi batteri. Solo la sterilizzazione con l’ozono, o lo iodio Lugol o la luce UV sono affidabili, oltre alla sonicazione o alla surgelazione a -20°F [= -29°C, n.d.T. ] per 24 ore. Non dovreste sentire nessun sintomo da nessuna di queste erbe. Non appena state meglio (si spera in 1 giorno) riducete il numero di dosi di una, poi di 2 ogni giorno. Dopo che non avrete mangiato i batteri per un giorno intero, il vostro corpo può uccidere i rimanenti in 24 ore.

PER UCCIDERE LO STREP PYOGENES (batteri degli ascessi)

  • nocefalosporina (copia omeografica della cefalosporina, verificata priva di candeggiante/disinfettante chlorox) gocce
  • nogaramicina (copia omeografica della garamicina, verificata priva di candeggiante/disinfettante chlorox) gocce
  • noampicillina (copia omeografica di ampicillina, verificata priva di candeggiante/disinfettante chlorox) gocce
  • acido cloridrico, 5%, 10 gocce in acqua prima di qualunque cibo
  • crisantemo (chrysanthemum n.d.T.),), 1 X 6
  • acido pantotenico, 1 X 6
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), 1 X 6
  • eupatorium, 1 X 6
  • bardana, 1 X 6
  • rosa canina, 2 X 6

Lo Streptococco pyogenes è una " bestiolina " molto cattiva che dà ascessi, e potrebbe essere nascosta in un orecchio o in un osso o in qualche altro posto un po' particolare. Poiché si tratta di uno "strep", sappiamo che necessita di cromo e che da qualche parte lo deve prendere. È più probabile una fonte interna, come i denti di metallo, ma contribuiscono sempre le montature di occhiali in metallo, gli orecchini, e gli orologi. Ogni padella per cuocere è sospetta, così come, naturalmente, eventuali erbe macinate o integratori. Non si prende questo batterio dal cibo o dall’acqua. Sembra partire da un dente. Ogniqualvolta si trova un ascesso nel corpo, il Syncrometro® lo trova anche in un dente, mentre il cromo è diffuso nel corpo. L'infezione dentale è spesso "silente", cioè non c'è dolore. Questo succede quando l'ascesso non è sotto pressione, il che significa che sta spurgando dentro di voi. Sta drenando in uno dei vostri organi, preferendo ossa o cervello come sua prossima casa. Una volta che si è diffuso all’osso, richiede antibiotici in aggiunta alle erbe. Ma a meno che il cromo non venga rimosso per far morire di fame i batteri, e che il dente non sia ripulito e riparato in un modo privo di metalli, il batterio ritorna. Se arriva al cervello, raggiungerà poi la colonna vertebrale e vi metterà in sedia a rotelle. Se siete già in sedia a rotelle, cercate lo S. pyogenes nel cervello, nel midollo spinale, e nei denti.

Quando vedete che lo Strep pyogenes è scomparso dalla saliva, dalla linfa, e dagli organi (da 1 a 3 giorni), riducete tutte le erbe a 1 dose X 4. Dopo altri 4 giorni testate ancora se c’è lo Strep pyogenes. Se continua a risultare non presente potete ridurre le erbe a due volte al giorno. A questo punto, se anche gli ascessi ossei sono spariti ma il dente non è ancora stato trovato, affrettatevi a rimuovere: metallo, plastica di copertura sul metallo, radioattività (porcellana), e canali radicolari. Lasciate i denti "aperti" (vuoti) per 1 giorno, mentre li pulite con la Candeggina Dentale. Ciò vi consente di testare e trovare eventuali residui di metallo, prima di "chiudere" con del composito al posto del metallo eliminato.

PER UCCIDERE STREP G

  • nocefalosporina (copia omeografica della cefalosporina) gocce
  • nogaramicina (copia omeografica della galrmicina) gocce
  • noampicillina (copia omeografica dell’ampicillina) gocce
  • acido cloridrico, 10 gocce prima di ogni pasto o spuntino
  • Acetosella (Rumex Acetosella n.d.T.),), 1 X 2 più 1 vitamina B6
  • fungo Reishi, 1 X 3
  • acido pantotenico, 2 X 4
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), , 1 X 6
  • eucalyptus, 1 X 6
  • bardana, 1 X 6
  • eupatorium, 1 X 6
  • rosa canina, 1 X 6


Strep G è un’altra pericolosissima “bestiolina” che preferisce polmoni, articolazioni, e speciali posticini nascosti. Di fatto è così ben nascosta che non la trovate mai prima di averla uccisa. Può causare febbre, un estremo affaticamento che vi stende a letto, insufficienza di un intero organo, e nessun appetito. Bisogna forzare la vittima a mangiare, previa ingestione di acido cloridrico in acqua, con gli integratori dei GB (globuli bianchi) in aggiunta, insieme con pantotenato e 1 vitamina B6 di qualsiasi dimensione. Per evitare la perdita di peso, omogeneizzate tutti gli alimenti fino al punto che possono essere bevuti. La vitamina B6 contrasta la formazione di calcoli dall'acido ossalico presente in alcune erbe. L'acido ossalico può essere parte dell'azione dell'erba, molto importante per il suo successo, ma qualunque eccesso sarà rimosso.

Per motivi inspiegati i medici clinici non trovano nessuno di questi 4 batteri, anche se sono la causa principale di malattia nei pazienti oncologici.

Ho il sospetto che ciò sia dovuto a presupposti clinici superati. L'obiettivo clinico è quello di trovare una sola, grave infezione da prendere di mira e trattare, e non infezioni multiple con sintomi che contribuiscono alla situazione generale. Insegnano così nei corsi di batteriologia, perché in pratica la ricerca di 20 diversi batteri rende impossibile trovare "il colpevole" e trattare quello corretto. Ci si aspetta che lo studente in qualche modo riduca le varietà a una sola e impari a indovinare giusto o a usate l'antibiotico che agisce a più ampio spettro.

Non appena lo Strep G se n’è andato dalla saliva, dalla linfa, e dall’organo (da 1 a 3 giorni) riducete tutte le erbe a 1 X 4. Dopo altri 4 giorni testate di nuovo lo Strep G. Se è sempre assente, usate questa finestra di tempo per cercare la sua vera origine. Potete ancora scoprire un’infezione divampante in qualche luogo lontano e nascosto che non dà sintomi. Questa è probabilmente la vera sorgente. Dopo averlo trattato fino a che anche questa zona è ripulita, potete ridurre le pozioni erboristiche a due volte al giorno. Assicuratevi di tornare a tutti gli Strep dopo alcuni giorni, per verificare se ci sono ancora. Le infezioni che non si risolvono in circa 5 giorni, significa che continuano ad essere nutrite (con il cromo o altro fabbisogno del patogeno). Vedere la tabella del fabbisogno del patogeno.

CLOSTRIDIUM

Il Clostridium è il nostro molestatore e persecutore silenzioso e furtivo, che non ci fa vedere né sentire nulla. Ma è molto più pericoloso degli altri. Ce ne sono 4 tipi comuni. Il C. botulinum vi fa piangere: perfino un uomo adulto piange apertamente quando il “C. bot.” Gli invade l’ipotalamo. Ciò accade solo quando avete ucciso moltissimi trematodi del fegato. Il Clostridium tetani provoca rigidità muscolare, come nei legamenti del collo quando credete di aver "dormito nella posizione sbagliata".

Il Clostridium perfringens e il C. septicum sono altre due varietà.

L'intera famiglia dei Clostridium sono "becchini". Ognuno serve il proprio parassita ed è già stazionato là dove l'accesso sarà migliore, come avvoltoi su un animale morente. Tollerano l’assenza di ossigeno, così sono chiamati anaerobi. I veleni che producono possono essere mortali. Così, durante tutto il programma antiparassitario, trattiamo contro i batteri Clostridium. Non appena compaiono, siete certi di aver ucciso qualcosa di grosso: sono i becchini del Fasciolopsis. Quando il C. bot. arriva a un nervo o al cervello, il suo veleno blocca la produzione di acetilcolina, uno dei nostri principali neurotrasmettitori. L'acetilcolina mantiene in azione i nostri muscoli, la produzione dei nostri succhi gastrici, l’attività respiratoria dei polmoni, il costante invio di messaggi da parte del cervello. Interferire nell’acetilcolina significa manomettere la vita stessa. Ad esempio, le persone in sedia a rotelle non stanno mandando acetilcolina ai loro muscoli. Ovunque compaia uno dei Clostridium, devono essere abbattuti immediatamente, prima di qualsiasi altra priorità.

Il Clostridium non tollera l’olio di origano. Anche solo 10 gocce sono letali per lui. Ma nemmeno la vostra bocca e gli occhi tollerano l’olio di origano, in modo altrettanto grave. MAI metterne anche solo 1 goccia in bocca, o sul labbro, o in qualunque posto vicino agli occhi! Ma il vostro stomaco ne tollera 20 gocce! La sfida è di riuscire a fargli superare la bocca. Mettere la dose di 10 gocce in una capsula e inghiottitela rapidamente. Tre di queste piccole dosi al giorno possono tenere il passo con tutte le varietà di Clostridium che vengono prodotte in voi dall’uccisione dei parassiti.
Anche se è silente là dove cresce, il Clostridium lascia un "biglietto da visita" molto evidente nei risultati dell’esame del sangue. Se il livello di acido urico è troppo basso, vi ritroverete a "nuotare" in mezzo ai Clostridium, perfino nel sangue.

Iniziate a ucciderli immediatamente, senza attendere di identificare la specie o la posizione o la quantità. Allora potrete godere di sapere che avete ucciso una fiorente popolazione di trematodi del fegato, invece di versare lacrime come se foste depressi.

Ogni parassita di dimensioni considerevoli ha anche i suoi amici "compagnoni" batteri. Sono inseparabili. Il Fasciolopsis e il Bacillus cereus sono inseparabili. Ma i Bacillus cereus possono gironzolare per tutto il corpo, mentre gli adulti buski devono starsene lì buoni buoni. I Bacillus cereus possono circolare per il sangue fino a 3 giorni dopo che il loro "fratello maggiore" è stato ucciso, ma poi scompaiono. Sembrano anche essere buski-dipendenti.
Il Bacillus cereus si fa zitto zitto gli affari suoi, non ci sono dolori o segni che tradiscano la sua presenza. E tuttavia potrebbe portare chiuso dentro di sé il mistero più profondo di tutti. Sembra circolare in giro a cambiare la polarizzazione da nord a sud. La polarizzazione sembra seguire un percorso che passa per la L- e la D-tiramina e la L- e la D-tiroxina, il nostro ormone tiroideo. Quando è presente il Bacillus, uno a uno i nostri aminoacidi seguono la tendenza del cambiamento in struttura e polarizzazione nello stesso tempo. Anche il Bacillus cereus ha i suoi amiconi. Sono i mycoplasma arthritis, e i papilloma virus, che si trovano rispettivamente nelle articolazioni e nelle verruche.

PER UCCIDERE IL BACILLUS CEREUS

È impossibile uccidere i Bacillus cereus con le sole erbe, probabilmente perché sono schermati e protetti dal "fratello maggiore", il F. buski. La soluzione migliore è quella di uccidere il buski. La ricetta per questo è il programma per guarire il cancro. Ma aggiungere queste erbe aiuta, soprattutto se le allergie sono molteplici.

  • cumino, 1 X 3
  • pervinca, 1 X 3
  • radice di Mahonia Aquifolium, 1 X 3
  • crisantemo, 1 X 5
  • noce moscata, 1 X 3
  • foglie di olivo in polvere, 1 X 5

Il Bacillus cereus vive solo 3 giorni dopo che il suo buski ospitante è stato ucciso. Ma ucciderlo serve a poco, quando il buski lì vicino li sta immettendo a fiotti nel vostro corpo, ben presto occupandovi di nuovo dalla testa ai piedi.
Il B. cereus viene anche da una fonte assolutamente inaspettata – una pianta. La riga nera lungo il centro delle banane ha il B. cereus. Questo potrebbe spiegare perché le banane hanno la tiramina, causa di molti mal di testa. Non dovremmo mai mangiare il centro nero delle banane.

PER UCCIDERE LO STREPTOCOCCO PNEUMONIAE

Per quanto ne so, non c'è mai stata una "ricetta per il dolore". Ma poiché un singolo batterio è responsabile del dolore, dovrebbe essere possibile mettere insieme una ricetta per questo. Spesso funziona dopo una singola dose di ciascun prodotto. Potreste liberarvi di analgesici narcotici e tornare nella terra della speranza! Questo "vale più dei rubini e dei diamanti". Per questo motivo vale la pena persistere nel procurarsi queste erbe.

  • Acetosella (Rumex Acetosella n.d.T.) , 1 X 2, più 1 vitamina B6 ciascuna volta
  • EDTA, 500 mg., 1 X 2
  • Notobramicina (gocce)
  • Noampicillina (gocce)
  • cardamomo, 1 X 6
  • zenzero, 1 X 6
  • radice di altea, 1 X 6
  • elecampane (Inula helenium, n.d.T.), , 1 X 6
  • noce moscata, 1 X 6
  • bacche di rosa canina, 2 X 6
  • semi di cardo mariano, 1 X 6
  • corteccia di betulla, tisana, ¼ di tazza (60 ml, n.d.T.) X 3
  • bromelaina, 1 X 6
  • erba gatta (catnip - Nepeta cataria n.d.T.),), 1 X 4
  • acido tioctico, 1 X 5
  • foglie d’olivo, 1 X 6
  • foglie di ginkgo, 1 X 6
  • chiodi di garofano, 1 X 3
  • lattuga selvatica (wild lettuce), 1 X 6
  • vitamina E, 1 X 6

Il più implacabile di tutti i batteri è quello che ci causa il dolore. È sempre presente nel fegato, senza causare dolore ma pronto a balzare sulla più piccola quantità di sangue ovunque disponibile. Sembra mangiare sangue. Noi sanguiniamo costantemente in minutissime quantità. Le piastrine sono i nostri aggiusta-tutto, girano da un sanguinamento all’altro mettendo una toppa su tutte le perdite. Ma se loro non sono abbastanza svelte, i nostri causa-dolore, in attesa dietro la scena, si pappano il sangue e cominciano a moltiplicarsi. Sono le “bestioline” Streptococcus pneumoniae. Dai doloretti ai dolori grandi, una frattura d’osso, una distorsione alla caviglia, dolori articolari e dolori muscolari, e dolore cronico di origine sconosciuta, seguono tutti questo percorso. Ma non ho studiato tutti i tipi di dolore, come il mal di testa, la pressione di una porta sbattuta sulle dita e il dolore da gas nell'intestino, o del parto. Il dolore oncologico e il dolore delle malattie croniche è sempre dovuto allo Strep pneumoniae.

Che fortuna che il dolore più potente, quello che richiede 3 narcotici per controllarlo, dipenda anch’esso dal cromo come gli altri Strep. In 2 o 3 giorni il nostro approccio sarà efficace, ossia: nessun dolore. Ma gli Strep pneumoniae non saranno spariti del tutto dal corpo: sono tornai a nascondersi nel fegato. Questo è un buon momento per rimuovere tutto il metallo cromo dal fegato e dai nascondigli del batterio, di modo che il dolore non potrà improvvisamente tornare per un singolo errore che possiate aver fatto.

Far morire di fame lo Strep pneumoniae richiede la rimozione del metallo, e specificamente il cromo. Può provenire da qualsiasi tipo di pentole o utensili, da metalli nei denti, da qualche gioiello, o dagli occhiali con cornice di metallo, da un orologio o da un ornamento portato al collo o al polso. Ci potrebbe essere metallo nel vostro reggiseno, o berretto, o cintura. Questi sono gli ostacoli che si frappongono alla guarigione del dolore.

Ma neanche la plastica è sicura. Può rilasciare enormi quantità di metalli! L'unica plastica sicura è quella "cotta" che avete indurito per non farla perdere. L'unico pentolame sicuro è quello testato (vedere a pagina 366 # 5). I soli vetro, ceramica, Teflon, smalto, polipropilene, e altri nuovi materiali o rivestimenti, sicuri sono quelli testati. Per tali materiali l’industria è molto cambiata: vecchie regole o generalizzazioni non si applicano più. Quando andate a comprare arnesi da cucina, portatevi dietro un certo numero di sacchetti di plastica con cerniera, ciascuno con dentro un quadrato di carta da cucina bagnata. Usatelo per sfregare le lame, o le pareti dei recipienti, da portarvi a casa per fare i test. Spiegate la vostra "sensibilità" ai commessi per ottenere la loro collaborazione.

L'unico materiale sicuro, che non rilascia sostanze e di cui ci si può fidare senza testarlo è il polietilene ad alta densità (HDPE), del tipo opaco, solitamente usato per il latte e per i galloni d’acqua.

Ritagliatevi i piatti dai fondi delle bottiglie per l'acqua in HDPE. Usate un indicatore di conduttività per testare le pentole, anche se questo sistema non è perfetto. Cuocete le vostre posate di plastica per ½ ora. Togliere tutto il resto dal contatto personale, incluse le lenti a contatto. Dopo questo, sarete pronti a utilizzare la ricetta per uccidere lo Strep pneumoniae – e, per ulteriore fortuna, lo stafilococco, gli altri Strep, e i lieviti. Tutti questi sono presenti insieme in molti cancri, compresi quelli del seno, della pelle, e dell’osso, e tutti dipendono dal cromo.

Per arrestare le malattie da sanguinamento utilizzate la stessa lista di prodotti dello Strep pneumoniae. Magari non causano il sanguinamento, ma possono in qualche modo impedire l’arresto delle perdite di sangue.
Potreste essere tentati di tralasciare i 2 antibiotici, ma quando vengono usati 2 o 3 narcotici per alleviare il dolore, è importante assumere tutto quello che potrebbe sostituirli. Farvi delle gocce omeografiche vi permetterà di conservare il prodotto originale e di evitare effetti collaterali.

Potete svuotare qualsiasi capsula dell’integratore in una bevanda o nel cibo, a condizione che lo beviate subito. Non utilizzate melassa o sciroppo o miele, perché questi alimentano i batteri in particolare; aspettate almeno 5 giorni prima di consentirvi di mangiare un dolce.

Quando la causa della perdita di sangue è molto grossa, come la malaria o delle emorragie, non dovreste smettere la ricetta fino a che la malaria o le emorragie non si sono ridotte.

I prioni aumentano quando è appena stata uccisa la Salmonella, e di conseguenza è diventata improvvisamente disponibile una grande quantità di oro. Ma aumentano anche quando aumenta il parassita Macracanthorhynchus. Questo parassita utilizza normalmente il rutenio nei propri enzimi, ma l'oro può sostituirlo e si appiccica al rutenio come "minerale-doppio". I prioni sono compagnoni del Macracanthorhynchus (Macra in breve)? Essi invadono rapidamente il cervello e i nervi periferici. Ben presto avete un senso di vertigini, ma non vi sentite malati. Anzi, potreste anche sentirvi piuttosto di buon umore.

Nel caso di una persona anziana in particolare, è importante smettere di uccidere Salmonelle o "Macra" e cominciare invece a rimuovere l'oro il più rapidamente possibile. Fatevi prima le gocce-per-togliere l’oro dai reni e dalla linfa, poi dall’ipotalamo e dal pancreas. Poi testate per vedere se è rimasto oro nel fegato, nella regione della gola, negli organi genitali, o ovunque siano i problemi principali. I risultati si possono vedere in due giorni. La fonte di vero oro è di solito nelle otturazioni dei denti e nelle gengive, nei gioielli, nel pane e nel miele, nel Teflon e nei piatti di vetro, oltre che nell’acqua disinfettata-sbiancata con il Chlorox.

I malati di Alzheimer spesso hanno prioni come parte del problema. Dovrebbero eliminare tutto l'oro dai loro denti, i loro gioielli e la fede nuziale. Tutti i prodotti da forno dovrebbero essere fatti in casa, perché i pani comprati al supermercato contengono l’oro. Le pentole e i piatti di vetro e di teflon rilasciano oro. I sintomi possono scomparire improvvisamente come sono venuti, ma l'esperienza non dev’essere dimenticata. Non indossate mai più e non mangiate più oro. I successivi sintomi da prioni sono la difficoltà a deglutire e respirare!

PER UCCIDERE I PRIONI

  • fungo Reishi, 1 X 2
  • cardamomo, 2 X 4
  • fungo Shiitake, 1 X 3
  • chaparral (Larrea tridentata, n.d.T.), 1 X 4
  • corteccia di betulla, ¼ di tazza [= 60 ml, n.d.T.] X 5
  • pervinca, 1 X 3

Non cercate di uccidere i prioni o i Macra finché tutto l'oro non sarà stato drenato dal corpo, di modo che non se ne trovi per niente nelle urine.

Lo Staphylococcus aureus non è molto comune nel cancro, ma è presente in ogni cancro al seno. Lo Staph è un patogeno di "pelle e ossa", e credo, anche se questo non è ancora provato, che tutto inizi con un'infezione dentale. I linfonodi del collo cercano di catturare gli Staph prima che si diffondano al resto del corpo, ma quando sconfinano (durante le abbuffate di zucchero), i linfonodi sotto le ascelle e intorno alle clavicole e sopra il seno si uniscono alla lotta (per salvare il corpo). La sudorazione sotto le ascelle serve a eliminare le tossine e gli oli che altrimenti potrebbero aiutare gli stafilococchi: non usate prodotti che arrestano la sudorazione, e non rasatevi le ascelle. Usate le forbici e deodoranti come l’MSM. Non indossate un reggiseno che solleva il seno: mette pressione retrograda sul flusso linfatico sotto il seno, e dà un handicap al vostro corpo. Allo stesso tempo, i batteri invadono il seno, spesso trovando un vecchio trauma, come un ascesso al seno del tempo in cui allattavate. Questo può aver lasciato una fascetta di tessuto fibroso che non è guarito completamente e non è stato rimosso. Questa storia del cancro al seno non ha evidenze sufficienti a farla considerare un fatto, ma tali dati epidemiologici sono molto importanti e dovrebbe essere raccolti dalle stesse donne. Tenete una registrazione storica di ematomi subiti, di traumi al seno, di ascessi, di ormoni assunti per ingrandire o ridurre i seni, e altre pratiche di rilievo. Sarebbe saggio per le donne prendere la propria salute nelle proprie mani e creare nuovi percorsi per se stesse, invece di aspettare la "scienza" e i comitati.

Lo Staph porta infiammazione e indolenzimento al seno, ma non dolore vero e proprio. Il seno può apparire arrossato e caldo mentre il corpo cerca di bruciare i batteri con sangue arterioso fresco. Ma lo Staph non inizia l'infiammazione. Un allergene alimentare, l’apiol è il “nemico” del seno. Viene dai semi di soia, ma contamina essenzialmente tutti gli altri oli presenti sul mercato. Non usate oli a meno che non siano testati e risultino privi di apiol. Gli oli alimentari naturali, come nelle arachidi o nell’avocado e nel pesce, in quantità moderate, sono sufficienti. Per i dotti delle mammelle, l'allergene alimentare è la fenilalanina, vale a dire, il latte vaccino.

Gli Staph continuano a invadere la cute del seno, mentre gli Strep preferiscono i suoi tessuti più profondi. Quando agli altri si unisce anche lo Streptococcus pneumoniae, il nodulo al seno diventa dolorante, e ora ha una notevole quantità di sanguinamento interno. Per fortuna le necessità alimentari di tutti questi batteri in parte si sovrappongono, sicché li potete uccidere tutti insieme. Assicuratevi di dare a ogni "bestiolina" le erbe corrette per ucciderla. Ma prima di tutto, riparate il dente.

Ozonizzare il seno mentre si fa il programma porta più rapidamente sollievo e risultati. Fissate attorno all’intera mammella un sacchetto di plastica da supermercato utilizzando solo nastro adesivo di carta per imbianchini. Alla fine non rimuovere il nastro. Limitatevi ad aggiungere del nastro se necessario, in modo da non creare erosioni sulla pelle. Posizionate il tubo dell’ozono all'interno del sacchetto. Dovreste vedere il sacchetto che si gonfia, così sapete che c'è una lieve pressione e che l'ozono penetrerà in profondità. Ozonizzate per 30 minuti, 4 volte al giorno fino a che il seno è completamente guarito.Reishi, 1 X 2.

PER UCCIDERE LO STAPHYLOCOCCUS AUREUS

  • noampicillina (verificate che sia priva di chlorox e cromo) gocce
  • nocefalosporina (verificate che sia priva di chlorox e cromo) gocce
  • acido cloridrico, 10 gocce in un bicchiere d’acqua prima di ogni cibo
  • eucalyptus, 1 X 6
  • eupatorium, 1 X 6
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), 1 X 6
  • chiodi di garofano, 1 X 6
  • noce moscata, 1 X 6
  • bardana, 1 X 6
  • cardamomo, 1 X 6
  • elecampane (Inula helenium, n.d.T.), 1 X 6
  • foglie di menta piperita, 1 X 6
  • timo, 1 X 6
  • foglie di verbasco (mullein), 1 X 6
  • corteccia d’olmo (Ulmus Rubra n.d.T.)

Gli Staph viaggiano molto rapidamente per la cute, e sembrano formare un’alleanza con i LIEVITI. Insieme, danno alla pelle una consistenza ruvida, bernoccolosa, con un arrossamento lucido, anche se non danno dolore.

Quest’alleanza può effettivamente essere un bisogno condiviso di cromo. Recentemente sono stati trovati uno Staph aureus richiedente oro e un LIEVITO richiedente nichel. Drenar fuori sia l'oro che il nichel porta un più rapido sollievo.
Quello pericoloso nel cancro è il LIEVITO della varietà del pane e dell’alcol, non la varietà vaginale o della bocca. Il suo nome scientifico è Saccharomyces cerevisiae. Esso può spingere dentro le nostre cellule le sue propaggini ciliate in crescita, che agiscono come radici per aspirare i nostri succhi cellulari. È parecchio distruttivo, ma non arriva veramente a uccidere le nostre cellule. Prospera nutrendosi dello zucchero del nostro sangue e grazie alla nostra temperatura corporea. Non dobbiamo permettergli di stabilire una roccaforte nel seno, perché può divampare in tutto il resto della nostra cute senza dare disturbi, fino a che è ormai troppo tardi. Poi si succhia tutti gli zuccheri del sangue, mentre il paziente diventa emaciato nel giro di poche settimane. Anche allora, questo metodo a base di erbe agisce bloccando il LIEVITO, se fate il programma di affamare e uccidere Staph e LIEVITI alla velocità della luce.

PER UCCIDERE IL LIEVITO (S. Cerevisciae)

  • zinco, 1 X 2
  • bromelaina, 1 X 2
  • cardamomo, 1 X 6
  • rosa canina, 2 X 6
  • zenzero, 1 X 6
  • vitamina A, 5000 unità X 3
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), , 1 X 6
  • bardana, 1 X 6
  • semi di cardo mariano, 1 X 6
  • eucalyptus, 1 X 6
  • acido folico, 1 X 3
  • curcuma, 1 X 6
  • pantotenato, 1 X 6

Per far morire di fame i lieviti, rimuovete tutto il cromo, l’oro, il nichel, e il cobalto, e cioè l’amalgama. Quindi iniziate la ricetta per uccidere il lievito, non appena ogni componente è stato opportunamente congelato.
Il lievito è responsabile della produzione di CEA, il ben noto marcatore clinico del cancro. E porta anche l’oncovirus RAS e l’AFP, un altro marker del cancro. Sembra essere in grado di attivare, da solo, l'enzima ribonucleotide riduttasi per produrre DNA. Questo è un risultato preliminare [delle mie indagini, n.d.T.].

Anche se gli Staph e i lieviti non causano dolore, zitti zitti vi rubano il cibo (zucchero nel sangue). Non ci si sente male, anche se l’estrema stanchezza, la perdita di appetito e la perdita di peso danno a voi e alla vostra famiglia l’impressione che la fine sia vicina. Dovete ribellarvi a tale nozione e trovare in fretta un aiuto che sia in grado di andare da un problema al successivo, risolvendo ciascuno alla velocità della luce.

Neanche le Shigelle causano dolore, ma danno sintomi molto spiacevoli.

Due tipi di shigella sono molto feroci nei malati di cancro o in chiunque. Sono la Shigella dysenteriae e la Shigella sonnei. Esse provengono da parassiti Onchocerca. La Shigella Dys (abbreviato) provoca grave diarrea. La Shigella Son (abbreviato) aggiunge la depressione alla diarrea. Vi possono dare mal di testa estremo. Se niente le ferma, continueranno a invadere, preferendo il sistema nervoso, come nel cancro al cervello, o alla colonna vertebrale. Il corpo finisce ben presto per cedere alle shigelle, eppure sono facili da prevenire e da fermare, con il semplice acido dello stomaco, ossia l'acido cloridrico. Prendetene 10 gocce in una tazza [= 240 ml, n.d.T.] d'acqua prima dei pasti. Anche l'aceto le ferma; prendete dell'aceto, testato, in acqua con i pasti. L’aceto non dovrebbe essere usato nel cancro della prostata o del colon.

Clinicamente, per fermare la diarrea viene dato un farmaco che rallenta l'intestino. Questo fa diventare cronici i batteri, dal momento che nulla viene fatto per rimuoverli o ucciderli.

PER UCCIDERE ENTRAMBE LE SHIGELLE

  • pantotenato, 1 X 6
  • bardana, 1 X 6
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), , 1 X 6
  • eupatorium, 1 X 6
  • cardamomo, 1 X 6
  • zenzero, 1 X 6
  • rosa canina, 1 X 6
  • semi di cardo mariano, 1 X 6
  • bromelaina, 1 X 6
  • acido cloridrico, 10 gocce X 6
  • aceto (non nel cancro al colon, alla prostata)

C'è solo un virus che vi fa star male, ma non molto male se è da solo. È il Flu. I virus dell’Influenza A e B, insieme, sono comunemente chiamati Flu.

I virus in generale sono molto sensibili alla vostra temperatura corporea. Forse è per questo che i nostri corpi hanno imparato ad attivare la febbre non appena arrivano. Ciò li rallenta e dà tempo al sistema immunitario di produrre anticorpi. Possiamo sentire fastidio, ma dovremmo sopportare l'intento della natura di produrre anticorpi forti per il presente e per il nostro futuro. Non sembra saggio prendere un farmaco che abbassa la temperatura prima che essa abbia raggiunto i 101˚ ½ F (= quasi 39°C, n.d.T.).

PER UCCIDERE I FLU (Influenza A e B)

  • Oscillococcinum, 1 all’ora di coricarsi (non utile per la varietà aviaria)
  • eupatorium, 2 X 6
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), , 2 X 6
  • bardana, 2 X 6
  • eucalyptus, 2 X 6

Mantenere caldo il corpo è un istinto che tutti abbiamo. Dovremmo indossare abbastanza indumenti da mantenere il corpo alla temperatura di 99,0˚ F [= 37,3°C, n.d.T.] nel caso di un malato di cancro. Temperature molto più alte di questa sono state spesso usate in passato da terapisti. Ora questa terapia è chiamata ipertermia.

L'influenza può dare altri sintomi fastidiosi, come dolori dappertutto, dolori alle articolazioni, nausea, mancanza d’appetito, vomito, diarrea, affaticamento intenso, mal di testa, e altro ancora. Ciò è inconsapevolmente considerato parte del vostro cancro, e questa convinzione continua a rendere voi e i vostri medici non disposti a trattarla. Gli unici trattamenti conosciuti sono omeopatici e fitoterapici, che non sono nell'interesse dei medici. Si difende quest’atteggiamento con l’argomentazione che il virus influenzale cambia troppo spesso geneticamente per fare una medicina che valga il costo della ricerca.

I virus Flu nei malati di cancro sono spesso cronici perché portano su di sé la vostra radioattività, così come fanno i batteri. Questo rende molto più difficile per i vostri GB (globuli bianchi) catturarli, mangiarli, trasformarli e consegnarne i resti ad altri globuli bianchi per la spedizione in vescica. Si consuma tutta la vitamina C, sicché ben presto tutti i GB sono carenti in vitamina C, e quindi disattivati. L'intero sistema immunitario viene ben presto bloccato dall'intrusione radioattiva. Potete vedere la necessità di prendere continuamente vitamina C, per tutto il vostro cancro, punto sottolineato dal Dr. Linus Pauling anni fa.

Il virus dell’influenza aviaria è una nuova varietà di virus Flu che ha recentemente cambiato i propri enzimi. Come minerale può utilizzare l'oro invece dei minerali ordinari. Questo non è ancora provato e ha ancora bisogno di indagine. Le erbe che possono uccidere questo Flu dovrebbero essere imparate da tutti.
L’eucalipto è così utile che tutti dovremmo metterne uno in giardino! Le foglie fresche di eucalipto sono molto più potenti di quelle secche, come si trovano nelle capsule.

PER UCCIDERE IL FLU DELL'AVIARIA

  • togliete l’oro dai denti, dai gioielli, dal pane
  • smettete di usare pentole di vetro o di teflon
  • prendete gocce-per-togliere l’oro dai reni e dalla linfa
  • eupatorium, 2 X 6
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), , 2 X 6
  • bardana, 2 X 6
  • eucalyptus, 2 X 6

L’Adenovirus, il comune raffreddore, è raramente una malattia pericolosa, ma alcuni scienziati lo considerano uno oncovirus.

Di solito in un malato di cancro non ci sono sintomi di raffreddore, anche se il comune raffreddore può rendere infelice chiunque. Questo virus attacca spesso in silenzio durante un attacco influenzale. L'Oscillococcinum omeopatico è altrettanto utile per prevenire i raffreddori quanto l'influenza.

PER UCCIDERE L'ADENOVIRUS

  • eucalyptus, 2 X 2
  • fungo Reishi, 1 X 2
  • epazote (Dysphania ambrosioides n.d.T.), , 2 X 2
  • eupatorium, 2 X 2
  • elecampane (Inula helenium, n.d.T.), , 2 X 2
  • cleavers (Galium Aparine, n.d.T.), , 2 X 2
  • pancreatin-lipasi, 2 X 4

2 cucchiai da tè [= 10 mL, n.d.T.] di lipasi per rimuovere tutti gli accumuli di olio, una volta al giorno.

Il malato di cancro medio ha solo 4 di questa lista di infezioni: Salmonelle, E. coli, Flu e un altro. Questi danno il maggior numero di sintomi, e si sconfiggono facilmente. Ma essi continuano a tornare, poiché sono i nostri propri batteri intestinali, e perché tutti gli alimenti e gli oggetti ne sono contaminati. La nostra abitudine di leccarci le dita e non lavarci le mani, nemmeno prima di mangiare, ci rende facili bersagli.

(Da "The Cure and Prevention of all Cancers", pages 252- 274, Nota di Copyright)

[Traduzione dall'inglese in italiano da Franca Losi]

<?php echo JText::_( 'TPL_CLARK_DONATION' ); ?>

Donate

I nostri servizi sono svolti da volontari che offrono gratuitamente il loro tempo.
Sarebbe molto apprezzata una donazione minima di €3.00 o più per aiutarci a coprire le spese. Grazie!

TPL_CLARK_THUMB_UP